Socio
AIB
Associazione Italiana Biblioteche
Socio
ANAI
Associazione Nazionale Archivistica Italiana
Ente Accreditato Tirocinio Curriculare
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI
Dipartimento di Storia, Scienze dell'Uomo e della Formazione
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Ministero dei Beni Culturali
SISTEMA BIBLIOTECARIO NAZIONALE
Regione Autonoma della Sardegna
SISTEMA BIBLIOTECARIO REGIONALE
copyright 2004-2018 BIBLIOTECA DI SARDEGNA
Sito internet ottimizzato per
Fornitura
a Enti e Biblioteche
Vendita
a Pubblico e Privati
Adesione
al Catalogo Nazionale dei Libri in Commercio
ANNIVERSARI | ANNUNZIO CERVI (1892-1918)
CATALOGO


BIBLIOTECHE E COLLEZIONI

DEPOSITO LEGALE



BIBLIOGRAPHICA


ETNOGRAPHICA


CODICE DEONTOLOGICO
EDITORIALE DOCUMENTA
Nel centesimo anniversario della morte del poeta sassarese Annunzio Cervi (1892-1918), tra le personalità più brillanti del primo Novecento letterario italiano, la Biblioteca di Sardegna ne ha commemorato la figura di uomo e poeta facendone visita al loculo ospitato presso il Cimitero monumentale del Verano a Roma.
«Nell'occasione - spiega Giovanna Santoru, presidente della Biblioteca di Sardegna - abbiamo provveduto a ripulire la lastra in marmo e la vetrina del loculo che ospita anche le salme dei genitori e del fratello, portando in dono un vasetto di ciclamini, tra i fiori preferiti di Annunzio Cervi».
Morto il 25 ottobre 1918 alla giovane età di 26 anni sul Grappa a pochi giorni dalla firma dell'armistizio, Annunzio Cervi fu autore di un'ampia produzione poetica, accolta con partecipato fervore dall'intellighenzia dell'epoca, da Gherardo Marone a Lionello Fiumi, da Enrico Pappacena a Francesco Meriano fino a Giuseppe Ungaretti, oltre che dall'attrice Eleonora Duse di cui fu caro amico, facendone uno dei massimi esponenti dell'avanguardismo letterario.
Nato a Sassari nel 1892 dall'abruzzese Antonio Giovanni Cervi e dalla sarda Costanza Cabras, si trasferì a Napoli nel 1908 dove si laureò in Lettere sotto la guida dell'orientalista Michele Kerbaker di cui divenne assistente alla cattedra di Filologia medioevale. Partito volontario per il fronte della Prima guerra mondiale, ricevette due medaglie d'argento al valore col grado di tenente.
Dal 2007 ad oggi, la Biblioteca di Sardegna ha dedicato ad Annunzio Cervi due volumi monografici, un cd-book e diverse conferenze e recital di parole e musica.
Photo: © Biblioteca di Sardegna